BORGHI SOSPESI NEL TEMPO
SPIAGGE INCANTATE
UN PARCO NATURALE

La Riviera del Conero offre una vacanza a 360°!

 

 

 

Oltre 20 km di coste e numerose bandiere blu, un promontorio a picco sul mare che dà vita a grotte, calette e insenature tra la bianca roccia e il verde del Parco Regionale del Conero, dove flora e fauna selvatica si alternano a scorci mozzafiato.

Rilassanti colline e caratteristici borghi medievali regalano non solo relax, ma emozioni ed esperienze uniche, in un percorso sensoriale tra tradi-zioni, arte e sapori di una volta. Attività all’aria aperta, sport, serate sotto le stelle ed eventi per tutti i gusti vi aspettano nella Riviera del Conero e Colli dell’Infinito.

Conero Experience

Ciclo turismo

Il territorio della Riviera del Conero e Colli dell’Infinito è un alternarsi di sinuosi profili coltivati a grano, girasole, vigneti e ulivi. Strade suggestive, percorribili in bicicletta, conducono a paesaggi mozzafiato, con mare, spiagge, promontori e baie tra le più belle dell’Adriatico e a preziosi patrimoni storico-artistici, scrupolosamente custoditi in chiese secolari, edifici storici, teatri e municipi. Molte sono le peculiarità e le località […]

Equitazione

Alla scoperta di scorci unici e di un’altro punto di vista sul territorio del Conero in sella ad un cavallo: al tramonto in riva al mare carezzati dalle brezze, tra i profumi delle distese di lavanda o ancora tra il giallo dei girasoli e delle ginestre sulle colline.

Numana
Un Tuffo nel BLU

Antico borgo di pescatori con un centro storico raccolto nella parte alta tra viuzze e case colorate,
che scende fino alle magnifiche spiagge di Numana Bassa e al porticciolo turistico.

Città delle tartarughe

UNA CALETTA DEDICATA ALLA LORO CURA

Ogni anno vengono rilasciate sui limpidi fondali del Conero le tartarughe marine Caretta Caretta, dopo un periodo di riabilitazione a Numana. Per maggiori info: turismonumana.it fondazionecetacea.org

Mare e Spiaggia

A Numana Bassa le spiagge sono a misura di bambino, attrezzate con balneari e ristoranti, adatte alle esigenze di ogni famiglia. Premiata per questo anche con la BANDIERA VERDE.

Se siete amanti della natura e di scenari suggestivi, senza però rinunciare ai comfort anche in spiaggia, la Spiaggiola vi offrirà tutto quello che cercate. Scopri come raggiungere le spiagge con facilità dal Porto della città o dal centro.

Parco e Natura

Nelle acque della Riviera del Conero, oltre alle tartarughe di mare Caretta Caretta, non è così difficile vedere anche delfini, non molto lontani dalla costa.

In centro, le tipiche casette colorate del paese sembrano emergere dal verde del Parco del Conero, che invade la città fino a ricoprire la bianca roccia della Spiaggiola. Anche a Numana Bassa il verde non manca, avventuratevi nei sentieri che salgono a ridosso della spiaggia per scorgere le spiagge dall’alto.

Artigianato

Shopping per ogni stile in Via Roma e sul lungomare di Numana. Articoli per il mare e piccoli negozi di artigianato e di design si nascondono tra i vicoli del centro.

PANORAMA

Molti sono gli scorci panoramici che si scoprono dal centro del paese. Una romantica passeggiata tra il blu e il verde che parte dal parco di Piazza Nuova nel centro del paese, prosegue poi lungo

Via Roma fino a raggiungere la Torre della città e il balcone panoramico.

Piacevoli serate

La piazzetta è il luogo d’incontro nelle serate estive per un caffè o un gelato in compagnia, tra musica ed eventi.

Molte persone la sera si riversano nel lungomare di Numana Bassa per una passeggiata rilassante nella fresca brezza marina o per una vivace serata di divertimenti tra i locali più In della Riviera.

Tradizioni

Molte sono le tradizioni legate al miracoloso crocifisso dell’epoca bizantina. Si narra che venne eseguito da San Nicodemo e da Giuseppe d’Arimatea che deposero il corpo di Cristo. Nel tempo venne custodito nell’abitazione di un ebreo, ma fu presto scoperto, danneggiato e coperto di ingiurie.

La leggenda racconta che il petto venne forato con ripetuti colpi, fino a far uscire del sangue umano. Lo stesso sangue venne raccolto e usato in sinagoga per guarire infermi. Carlo Magno, Imperatore del Sacro Romano Impero, venuto a conoscenza di questi prodigi, decise di donarlo a Papa Leone III, ma durante il trasporto una tempesta obbligò l’Imperatore a lasciare la reliquia sulle coste di Numana.

Il Crocifisso inizialmente venne installato in una cappella ornata di marmi preziosi, all’interno di un Santuario costruito tra il 1561 e 1566. Nel 1967 la chiesa venne ricostruita completamente perchè del tutto inagibile.

 

Did you like this? Share it!